Supervisione di gruppo per mediatori familiari

Sabato 30 novembre dalle ore 10 alle ore 19 l'Istituto Mille e una Meta ospiterà l'incontro di supervisione per mediatori familiari.

L'incontro - condotto da Francesca Belforte, mediatrice familiare e supervisore A.I.MeF - avrà carattere pratico e verterà principalmente su casi portati dagli stessi partecipanti.
Il lavoro sarà volto a favorire l’esplorazione dei bisogni del professionista nel fronteggiare le difficoltà che incontra nel setting di mediazione individuando i punti di forza, le modalità e le tecniche a sostegno della sua attività professionale.

Dalla solitudine al senso di condivisione.
I supervisori A.I.Me.F. come forma di sostegno ai Mediatori Familiari nei momenti di impasse.

Dal 2015 l’A.I.Me.F. ha promosso la formazione di Supervisori per rispondere al bisogno di sostenere e supportare la pratica professionale di tutti i Mediatori Familiari A.I.Me.F.
I supervisori, mediatori esperti appartenenti a diverse scuole di pensiero, trovano nelle regole A.I.Me.F. lo spazio per armonizzare un intervento e rispondere alle difficoltà che si presentano nelle trattazioni dei casi.
In uno scambio circolare, le esperienze a confronto costituiscono forme di arricchimento e promozione delle culture della mediazione.

A seguito della norma UNI 11644, i soci A.I.Me.F. devono svolgere un minimo di 10 ore di supervisione professionale individuale o di gruppo con un Mediatore Familiare Formatore e Supervisore.

 

INFO
La giornata di supervisione ha un costo di 120 EURO a persona (100 euro per i soci A.I.Me.F.)
Il gruppo sarà attivato al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti.

Per partecipare all’incontro è necessaria l’iscrizione.
Per info ed iscrizioni contattare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  o chiamare ai numeri 0586 811880 o 339 1200842

 

L'incontro si terrà presso la sede dell'Associazione Mille e una Meta in via Leonardo Cambini 44 a Livorno.

 

 

CORSO DI FORMAZIONE MEDIATORE FAMILIARE

Grazie al consolidamento giuridico che questa professione sta vedendo, il nostro Istituto propone una nuova struttura formativa che segue gli standard della Norma Tecnica UNI 11644 2016. Il percorso formativo è riconosciuto dall'A.I.Me.F. (Associazione Italiana Mediatori Familiari), Ente che tutela, mantiene informati e favorisce il perfezionamento professionale dei Mediatori Familiari. Il nostro percorso formativo permette di iniziare a svolgere la professione con l'appoggio di un supervisore adeguatamente formato secondo gli standard A.I.Me.F. che garantirà 40 ore di supervisione.

 

PROSSIMO INIZIO CORSO : 5 OTTOBRE 2019    -    ISCRIZIONI ENTRO: 13 SETTEMBRE 2019

 

LA MEDIAZIONE FAMILIARE
La mediazione familiare è un intervento extragiudiziale, scelto volontariamente dai coniugi e condotto da un operatore neutrale, che offre alla coppia un contesto strutturato, generalmente breve, atto a favorire uno sviluppo positivo della crisi e del conflitto, anche in funzione dello sviluppo e della maturazione dei figli. L'intervento di mediazione affronta i vari momenti del processo di crisi: dalla decisione di separazione, alla fase legale, all'accoglienza delle emozioni relative al "lutto" successivo alla separazione. La mediazione può offrire ai giudici e agli avvocati un supporto adeguato per tutti quegli aspetti emotivi e relazionali che non possono trovare spazio ed attenzione sufficienti nell'ambito giuridico, ponendosi quindi in un'ottica di collaborazione interdisciplinare con gli esperti del diritto.

IL TRAINING è di tipo teorico-esperienziale e tende a promuovere un'integrazione tra metodologie e insegnamenti di varia natura, sullo sfondo di una prospettiva umanistico - esistenziale.

IL CONFLITTO
Originale ed efficace è la modalità di approccio al conflitto che viene proposta nel percorso formativo.
Ciò che rende un conflitto irrisolvibile agli occhi di chi vi è coinvolto, è l'impossibilità di dare un significato diverso al comportamento dell'altro, che rischia di diventare incomprensibile e percepito come ostile.
La prospettiva proposta aiuta a decentrarsi dal proprio "ego" e a sviluppare la comprensione per la diversità dell'altro.

DESTINATARI DEL CORSO
Laureati almeno triennali in area psicologica, giuridica, pedagogica, umanistica, medica e sociale. Coloro che sono in possesso di una laurea diversa possono accedere al corso certificando la frequenza ad una formazione nella relazione di aiuto.
Per accedere al corso è previsto un colloquio.

STRUTTURA E ARTICOLAZIONE DEL CORSO

320 ore totali
240 ore di formazione in aula (lezioni, seminari, esercitazioni e role playing) + 40 ore di stage operativo + 40 ore SUPERVISIONE
Il training è di tipo teorico-esperienziale ed è organizzato con una logica che tende a promuovere una integrazione tra metodologie e insegnamenti di varia natura, sullo sfondo di una prospettiva umanistico-esistenziale. Il corso prevede una alternanza tra momenti di tipo informativo per l'acquisizione di competenze tecniche specifiche, modalità formative attive, orientate all'acquisizione di specifiche capacità di analisi e intervento, e spazi dedicati al lavoro in gruppo per consentire agli allievi un percorso di autoconoscenza, anche in relazione alle specifiche tematiche affrontate nel training. Una parte del training è mirato all'acquisizione di conoscenze di tipo giuridico, al fine di consentire agli allievi una buona padronanza per affrontare nel settore anche consulenze di tipo psicogiuridico.
All'interno del percorso di formazione sono previsti alcuni seminari con personalità di fama nazionale e/o internazionale o con docenti universitari che costituiscono un punto di riferimento nel settore.

ORARIO Formazione in aula: 12 incontri a cadenza mensile (venerdì pomeriggio, sabato e domenica) di 20 ore

Stage: orario da definire e concordare individualmente o a piccoli gruppi con il tutor.

ESAMI e ATTESTATI
I° LIVELLO: saranno ammessi all'esame di primo livello i corsisti, in regola con i pagamenti, che non avranno superato il 20% di assenze e che avranno svolto 40 ore di stage (di cui almeno 20 di pratica presso strutture in cui si svolgano sedute di mediazione familiare). Al superamento di questo esame l'allievo è MEDIATORE FAMILIARE IDONEO ALLA PRATICA GUIDATA SUPERVISIONATA.

II° LIVELLO: saranno ammessi all'esame di secondo livello i mediatori familiari che avranno effettuato almeno 40 ore di supervisione didattica e professionale su casi condotti personalmente. Il superamento di questo esame permette di acquisire la QUALIFICA PROFESSIONALE di MEDIATORE FAMILIARE.

Agli esami sarà presente un osservatore dell'Associazione Italiana Mediatori Familiari.

IL SUPERAMENTO DELL'ESAME DI PRIMO LIVELLO PERMETTE DI ISCRIVERSI DIRETTAMENTE ALL'AIMeF.

Sede e segreteria del corso (PER INFO E ISCRIZIONI):
Via L. Cambini 44 – LIVORNO, p. I° - Tel. e Fax 0586 811880 / 3489908117 - 5e83428a9487885f448f838b8e96915c8f8b8e8e878f87968362898f838b8e5085918f44608f8b8e8e878f87968362898f838b8e5085918f5e518360 wES9U3BgF4uIsabkDvRtqg5xsr1Cq1dl caesar This page part is protected against spam bots and web crawlers. In order to be displayed you need to enable Javascript in your browser, and then reload the page.

 

Servizio di sostegno ai genitori, servizio di mediazione familiare

Presso l'Istituto Mille e una meta è attivo da anni (tutti i venerdì pomeriggio) un Centro di mediazione familiare.

Il servizio del centro si rivolge a :
- coppie in crisi che hanno o stanno maturando la scelta di separarsi e che hanno necessità di una consulenza per individuare le modalità più idonee per affrontare tale evento critico
- coppie di genitori già separate o divorziate che cercano un sostegno e/o vogliono ricontrattare una nuova organizzazione familiare attraverso la mediazione familiare

NEW! SARA' ATTIVATO UN GRUPPO DI CONDIVISIONE PER GENITORI SEPARATI: una nuova risorsa per i genitori che devono affrontare le difficoltà della separazione e del divorzio.

STAFF OPERATIVO
psicologi dello sviluppo e dell'educazione, psicoterapeuti esperti nelle problematiche di coppia, mediatori familiari

PER ACCEDERE AL CENTRO: inviare una e-mail all'Istituto o telefonare al 0586/811880; E' PREVISTO UN PRIMO COLLOQUIO INFORMATIVO GRATUITO DELLA DURATA DI 30/40 MINUTI